Provincia di Salerno

SEZIONE - LA VIABILITA' DELLA PROVINCIA DI SALERNO

Provincia di Salerno
Accedi alla Web Mail Seguici sulla nostra pagina facebook Entra nel nostro canale YouTube Seguici tramite feed RSS Seguici su google plus
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
SEZIONE - LA VIABILITA' DELLA PROVINCIA DI SALERNO
Home Page » Archivi » Per le Strade della Vita » SEZIONE - LA VIABILITA' DELLA PROVINCIA DI SALERNO
Icona menu

 

LA VIABILITA' DELLA PROVINCIA DI SALERNO 

 

è una sezione che nasce a gennaio 2018 con l'obiettivo di mettere in luce che

il benessere dei cittadini dell'ampio territorio della provincia di Salerno e la loro tutela, anche in quanto utenti della strada, sono i punti cardine dell’attività e dell’impegno dell'Ente Provincia di Salerno, del Presidente Giuseppe Canfora e del Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti Domenico Ranesi, pienamente concentrato - con la sua squadra - a garantire una sicura percorrenza delle strade provinciali. Con le continue attività di gestione, di manutenzione e di vigilanza viaria, il Settore Viabilità e Trasporti del Dirigente Domenico Ranesi conferma la determinazione, al fianco dell''intera Provincia di Salerno, a proseguire la battaglia per la salvaguardia della sicurezza sulle strade e nei Comuni del territorio provinciale. Si occupa di programmazione dei trasporti pubblici locali e progettazione della mobilità provinciale.

Con forte attenzione al fenomeno dell'incidentalità, il Settore Viabilità e Trasporti del Dirigente Domenico Ranesi si attiva per alimentare la tutela della sicurezza stradale e ribadisce il continuo aggiornamento del piano di manutenzione, in quanto strumento dinamico. L'impegno in nome della sicurezza stradale del Settore Viabilità prende voce anche dalla promozione e realizzazione - in itinere e a costo zero per l’Ente - della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale PER LE STRADE DELLA VITA, ideata e curata dal Consigliere Politico del Presidente della Provincia con Delega alla Sicurezza Stradale, la giornalista Maria Rosaria Vitiello, per tenere alta l’attenzione sui pericoli della strada e sulle norme dettate dal Codice della Strada.

Fondata su due punti:

- il protocollo d’intesa proposto dall'Ente Provincia ai comuni del territorio provinciale,
- il progetto per le scuole secondarie di primo e secondo grado,
la campagna ‘Per le strade della vita’ suscita grande attenzione in ambito mediatico e scolastico, puntando al confronto con gli studenti, anche grazie alla preziosa collaborazione della Polizia Stradale, della Polizia Provinciale e dei Carabinieri - Comando Provinciale.

 

INDICE DELLA SEZIONE


STRADE SICURE - IL DIRIGENTE DEL SETTORE VIABILITÀ E TRASPORTI DOMENICO RANESI ABBASSA IL LIMITE DI VELOCITÀ A 50 KM/H DA GENNAIO 2018


Scattata l'ordinanza che punta alla salvaguardia della pubblica incolumità e della percorrenza in sicurezza delle strade di competenza della Provincia di Salerno, a firma del Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti Domenico Ranesi.

Sono oltre 2500 i chilometri di strade di competenza della Provincia, tra quelle di proprietà dell’Ente e quelle regionali, date in gestione.

E, di contro, ci sono attualmente pochi operatori ed esigui fondi per garantire la manutenzione stradale.
Quale rimedio, in tali condizioni, per poter ridurre il rischio di incidenti stradali più indicato della riduzione netta dei limiti di velocità previsti dal Codice della Strada?

r

Attraverso l'ordinanza, il Dirigente Ranesi comunica che, a partire dal primo gennaio 2018, su tutte le strade di competenza della Provincia di Salerno, il limite di velocità imposto scende a 50 kmh, rispetto agli attuali 70 km/h per le strade provinciali extraurbane locali e 90 km/h per le strade extraurbane secondarie.

La segnaletica verticale viene aggiornata in tal senso.
È fatta eccezione, ça va sans dire, per le strade il cui il limite orario è già inferiore a 50.
Le uniche due strade dove non è applicata la nuova ordinanza sono la SP 430 (Cilentana), nel tratto che non è ancora stato trasferito all’Anas, e la SP 417 (Aversana), per le quali restano in vigore i limiti attualmente indicati.

Quali i motivi alla base di questa decisione?

Secondo la legge, l’Ente deve provvedere alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade di competenza, delle loro pertinenze oltre che delle attrezzature, servizi e impianti. Deve occuparsi del controllo tecnico, dell’efficienza delle strade e dell’apposizione e manutenzione della segnaletica.

Il mancato rispetto di questi obblighi espone la Provincia a giudizi di responsabilità per eventuali incidenti stradali, provocati da cattiva manutenzione. Il Governo centrale non garantisce più il trasferimento dei fondi ed è comprensibile la preoccupazione della Provincia di non poter adempiere in modo completo ai propri compiti. Di fatto, al momento, si avverte sensibilmente l'insufficienza del personale addetto alla manutenzione stradale.

Solo 43 unità – 3 coordinatori e 40 collaboratori - hanno il compito di sorveglianza e controllo delle strade provinciali. Ognuno di loro, ora, è responsabile della tenuta e del perfetto stato di sicurezza di ben 58 chilometri di strada assegnata.
Con il vecchio sistema dei cantonieri, il controllo delle strade riusciva ad essere capillare.

Il personale attualmente in forza a questo Settore è assolutamente insufficiente – sottolinea il Dirigente Ranesi -, perché si possa soltanto immaginare di ottenere un risultato apprezzabile dalla loro azione operativa per garantire una transitabilità in sicurezza sulle arterie di competenza della Provincia".
Il rispetto del nuovo limite imposto dalla Provincia di Salerno a partire dal primo gennaio 2018 viene garantito dall'attività di controllo delle Forze dell'Ordine.

Ma anche le amministrazioni comunali si attivano, provvedendo a posizionare nuovi autovelox.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

LIMITI DI VELOCITÀ - RICERCA SU 10 PAESI NEL MONDO CONFERMA NESSO TRA VELOCITÀ E MORTALITÀ STRADALE
Più velocità sulle strade corrisponde a più incidenti mortali. Le statistiche continuano a confermarlo. La velocità più elevata si traduce in più morti sulle strade.

È quanto emerso dallo studio pubblicato dall'International Transport Forum - l’organizzazione intergovernativa che si occupa a livello mondiale dei trasporti e della loro sicurezza - secondo il quale un aumento del 10% nella velocità media del traffico porta ad una crescita del 20% di incidenti con feriti, un incremento del 30% di feriti e morti sulle strade per arrivare a un +40% di incidenti mortali.

La ricerca ha preso in esame 11 casi di studio in 10 Paesi nel mondo - Italia, Danimarca, Francia, Austria, Israele, Italia, Norvegia, Australia, Stati Uniti, Svezia e Ungheria - dove sono stati modificati i limiti di velocità o introdotti sistemi di controllo automatico. In Italia, il Safety Tutor.
Dai risultati, è arrivata la conferma che a velocità più basse corrispondano strade più sicure,
che esiste una connessione tra velocità e numero di incidenti,
che l’incremento di velocità sia il viatico per l’aumento di incidenti mortali sulle strade.
Questo report dell'International Transport Forum è stato il punto di partenza del Summit dei Ministri dei Trasporti a Lipsia tenutosi il 23-25 maggio 2018 sulla Sicurezza Stradale.
Un documento approfondito e ricco di spunti. Sono rilevanti le raccomandazioni per i Paesi membri, ai fini di una maggiore sicurezza stradale e del contenimento di emissioni, consumi e rumorosità.
- Ridurre i limiti di velocità sulle strade e le differenze di velocità fra veicoli
- Imporre limiti che possano ridurre i danni alle persone in caso di incidente
- Introdurre compensazioni in caso di aumento dei limiti, ad esempio con controlli più severi e infrastrutture stradali più sicure
- Utilizzare controlli automatici della velocità per ridurre la velocità media
- Limite di 30 km/h nelle aree urbane dove veicoli, ciclisti e pedoni condividono la strada
- Limite di 50 km/h in altre aree urbane con incroci e rischio di collisioni laterali
- Limite di 70 km/h in strade extraurbane senza barriera divisoria e rischio di collisione frontale.

t
IN PROVINCIA DI SALERNOIl tema della salvaguardia della pubblica incolumità e della percorrenza in sicurezza delle strade ci riporta, nel territorio e sulle arterie di competenza della Provincia di Salerno,
alla decisione assunta dal Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti
Domenico Ranesi
di abbassare il limite di velocità a 50 km/h - rispetto ai precedenti 70 km/h per le strade provinciali extraurbane locali e ai 90 km/h per le strade extraurbane secondarie.
Un abbassamento dei limiti di velocità entrato in vigore, ad opera del Dirigente Ranesi, a partire dall'inizio del mese di gennaio 2018 sulle strade di competenza della Provincia, sia quelle di proprietà dell’Ente che quelle regionali, date in gestione.

Perché la tutela della sicurezza stradale è stata, fin da subito, un punto cardine del programma politico dell'amministrazione della Provincia di Salerno e del Presidente Giuseppe Canfora.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI RIGETTA RICORSI PER ANNULLARE ABBASSAMENTO LIMITE VELOCITÀ A 50 KM/H SU STRADE PROVINCIALI.

OK AL PROVVEDIMENTO FISSATO DAL DIRIGENTE DOMENICO RANESI DA GENNAIO 2018

È stato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - con decreti sottoscritti dal Vice Ministro Riccardo Nencini - a comunicare alla Provincia di Salerno di aver respinto i tre ricorsi ricevuti nella prima decade del mese di febbraio 2018, più precisamente nei giorni 3, 6 e 8. L’obiettivo di tali ricorsi è stato di contestare e al contempo di chiedere l’annullamento dell’Ordinanza n.143/2017 emanata dal Dirigente Settore Viabilità eTrasporti della Provincia di Salerno Domenico Ranesi – ai fini della salvaguardia pubblica incolumità e della percorrenza in sicurezza delle strade – che ha stabilito di abbassare il limite di velocità a 50 km/h, rispetto ai precedenti 70 km/h per le strade provinciali extraurbane locali e ai 90 km/h per le strade extraurbane secondarie. Un abbassamento dei limiti di velocità entrato in vigore, come espresso nella stessa Ordinanza n.143/2017 a partire dall'inizio del mese di gennaio 2018 su tutte le strade di competenza della Provincia, sia quelle di proprietà dell’Ente che quelle regionali, date in gestione.

a

Da qui, da una misura a tutela della sicurezza delle strade e dei suoi utenti, la proposizione di tre ricorsi – che avrebbero provocato la sospensione dell’esecuzione del provvedimento – per ottenere l’annullamento del nuovo limite di velocità, ridotto a 50 km/h.

Colpiscono le tempestive e minuziosamente dettagliate controdeduzioni elaborate dal Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno e inviate con sollecitudine, come richiesto, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Accanto ad ogni osservazione le relative controdeduzioni.
Laddove viene osservato che le insidie stradali non vengano localizzate quasi come a conferma di una mancanza di analisi tecnica puntuale, il Settore replica che sia disposto l'aggiornamento trimestrale del piano di manutenzione e che sulle strade di competenza, nel triennio 2015/2017, si sia registrato un indice di sinistri pari a 0,69 a km, tale da monitorare costantemente le strade con sistemi informativi avanzati continui: ovvero, dal 2015 si è lavorato alla realizzazione del catasto strade - catasto buche, catasto sinistri - le cui risultanze sono state alla base del piano manutentivo e dell'Ordinanza n.143/2017.

Sulla segnaletica verticale, sui suoi costi e sull’efficacia realizzativa, il Settore replica che la Determina Dirigenziale n.1868 del 15.12.2017- CID 42780 stabilisce la messa in opera della segnaletica verticale, ad integrazione e/o sostituzione di quella esistente, necessaria all'istituzione dei limiti di velocità indicati nell'Ordinanza n.143/2017.

E, sull’osservazione che la Provincia di Salerno, in quanto Ente Proprietario della strada, non ottemperi all’art. 14, il Settore sostiene con forza la propria determinazione a seguire le norme dettate nell’art.14 del Codice della Strada (Poteri compiti degli enti proprietari delle strade), che recita: "Gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, provvedono: a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonché delle attrezzature, impianti e servizi; b) al controllo tecnico dell’efficienza delle strade e relative pertinenze; c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta”.

Riguardo alle osservazioni in merito agli interventi sulle strade, il Settore Viabilità e Trasporti ribadisce il continuo aggiornamento del piano di manutenzione, in quanto strumento dinamico.

Grintoso l’affondo finale, sull’osservazione da parte dei ricorrenti dell’annunciata installazione dei rilevatori di velocità lungo le strade provinciali. Il Settore guidato da Domenico Ranesi mette bene in evidenza:

1) di aver confermato nel tempo l’estrema attenzione alle valutazioni delle richieste di utilizzo di dispositivi per il rilievo elettronico della velocità;

2) che nessun dispositivo sia stato installato negli ultimi 5 anni – ciò esclude alcuna volontà vessatoria nei confronti degli utenti;

3) che sia in corso di realizzazione, a costo zero per l’Ente, la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale

PER LE STRADE DELLA VITA


p
 

curata fin dalla sua genesi dal Consigliere Politico del Presidente della Provincia con Delega alla Sicurezza Stradale, la giornalista Maria Rosaria Vitiello,

per tenere alta l’attenzione sui pericoli della strada e sulle norme dettate dal Codice della Strada.

Fondata su due punti:
- il protocollo d’intesa proposto dall'Ente Provincia ai comuni del territorio provinciale, 
- il progetto per le scuole secondarie di primo e secondo grado,
la campagna ‘Per le strade della vita’ suscita grande attenzione in ambito mediatico e scolastico, puntando al confronto con gli studenti, anche grazie alla preziosa collaborazione della Polizia Stradale, della Polizia Provinciale e dei Carabinieri - Comando Provinciale.

Con il rigetto dei ricorsi espresso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con la chiarezza e lo scrupolo delle controdeduzioni presentate dal Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno guidato dal Dirigente Domenico Ranesi,

si pone fine alle polemiche sull’Ordinanza n.143/2017 per dare forza alla tutela della sicurezza stradale che è stata, fin da subito, un punto cardine del programma politico dell'amministrazione della Provincia e del Presidente Giuseppe Canfora.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

VALLO DELLA LUCANIA - OCCHI APERTI SU MOVIDA - VASTA OPERAZIONE CONTROLLI PROMOSSA IN TEAM DAL SETTORE VIABILITÀ PROVINCIA DI SALERNO E COMANDO LOCALE CARABINIERI

La 430 Cilentana è stata teatro, nella notte tra sabato 28 e domenica 29 aprile 2018 di una intensa attività di controllo da parte dei militari del Comando dei Carabinieri di Vallo della Lucania in collaborazione con il Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno guidato dal Dirigente Domenico Ranesi.
Un’iniziativa messa in campo per combattere i rischi a cui si espongono i giovani protagonisti della movida del sabato sera.

c

La strada 430 Cilentana è stata chiusa dalle ore 22.00 fino all’1.00, proprio in pieno orario di movida, per incanalare il traffico all’uscita di Futani.
Lì, le auto hanno trovato ad accogliere i loro passeggeri una squadra di Carabinieri del Comando di Vallo della Lucania pronta ad effettuare controlli con cani antidroga e a praticare gli alcoltest sugli automobilisti selezionati.
Ai tecnici e cantonieri del Settore Viabilità dell’Ente Provincia, coordinati dall'ingegnere Ernesto Scaramella, con il supporto operativo del geometra Franz Lombardo, è toccato il compito di garantire la chiusura in sicurezza della 430 Cilentana, segnalandola ai sensi del Codice della Strada per scongiurare il rischio di incidenti.

c

L’operazione è stata costruita e coordinata da un team composto dai Carabinieri del Comando di Vallo della Lucania e dal Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno, con il sostegno della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, promossa dalla Provincia e dal Settore Viabilità del Dirigente Ranesi, ‘Per le strade della vita’, che fa delle attività in sinergia con le Forze dell’Ordine il suo segno distintivo.

Con la stretta collaborazione a quest’operazione di controllo e attività sanzionatoria del Comando Carabinieri di Vallo della Lucania,

il Settore Viabilità del Dirigente Domenico Ranesi e l'intera Provincia di Salerno con il Presidente Giuseppe Canfora confermano la determinazione a proseguire la battaglia per la salvaguardia della sicurezza sulle strade e nei Comuni del territorio provinciale.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

INCIDENTE SP 2 - LA PROVINCIA DI SALERNO CHIARISCEIn merito al sinistro avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì 11 maggio 2018, sulla SP 2, nel comune di Maiori, la Provincia di Salerno chiarisce che l’incidente si sia verificato in pieno giorno, in condizioni di visibilità ottime e in assenza di piogge e di non averne avuto segnalazione dalle autorità locali, con dati certi, ma di averlo appreso molte ore dopo dagli organi di stampa locale.

La strada in questione, al km 19+870, in corrispondenza del luogo del sinistro, presenta una deformazione, un leggero avvallamento sulla corsia a monte, dovuto alla presenza di sottoservizi.
Il manto stradale presenta lesioni a ‘ragnatela’ e riparazioni effettuate con rappezzature in sovrapposizione. Lungo il tratto, sono presenti numerose screpolature del manto di asfalto che hanno una profondità massima di 2/3 centimetri e non sono ‘buche’.

Si tratta di un dissesto legato alla realizzazione di sottoservizi, effettuata in passato, con ripristini non effettuati in maniera idonea. Questo stato si estende per circa 500 metri in direzione del comune di Maiori, fino al km 19+870, dove è presente un segnale di limite di velocità massima di 30 Km/h, accoppiato al segnale di pericolo per strada sdrucciolevole con estesa di km 2+500. Questo per preavvertire gli utenti della strada provenienti da Maiori della presenza di un tratto stradale pericoloso.

m

La velocità massima imposta a chi proviene dalla direzione opposta è addirittura di 20 km/h. La tratta stradale si trova in queste condizioni per almeno 500 metri prima del punto di impatto. Non si può parlare di una ‘sorpresa improvvisa’, tale da costringere ad occupare la corsia opposta per impattare un veicolo proveniente dalla direzione di marcia contraria.
Dalle foto apparse sui giornali locali, si evince che, a ridosso della sede stradale, sonio presenti cassette di frutta nei pressi di un’attività produttiva.

Non appare improbabile, quindi, che l’improvvisa deviazione sia stata dovuta all’interferenza con attività svolte.

Il Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno, guidato dal Dirigente Domenico Ranesi, si è impegnato alacremente per la manutenzione di questa strada, che si estende per circa 23 km, negli ultimi due anni.

Ha effettuato lavori per un importo complessivo di circa 120.000 euro. Ha progettato ed impegnato ulteriori 200.000 euro per lavori di manutenzione straordinaria che saranno realizzati nei prossimi mesi. Cifre insufficienti per la soluzione dei numerosi problemi presenti su questa strada, ma notevoli in proporzione alle scarse risorse complessive gestite per la manutenzione di circa 2600 km di strade.

Il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, puntualizza che la situazione in cui versa la strada è dovuta all’avanzato stato di usura, al traffico a cui è soggetta (soprattutto nel periodo primaverile/estivo e per frequenti chiusure o intasamenti della SS 163) e alla vetustà del manto di asfalto che la riveste.

Il Presidente Canfora ricorda, inoltre, che i Comuni attraversati (Maiori, Tramonti Sant’Egidio del Monte Albino e Corbara) hanno stipulato accordo di programma con la Provincia di Salerno, che prevede azioni congiunte per la soluzione di problematiche di sicurezza relative alle strade che attraversano il territorio. Per la manutenzione straordinaria relativa alla SP 2 è stato previsto un progetto per un impegno economico di circa otto milioni di euro.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

GIRO D'ITALIA - SU STRADE PROVINCIALI, PERCORRIBIITÀ E SICUREZZA PER GLI ATLETIL’8^ tappa del Giro d’Italia, da Praia a Mare a Montevergine, si è sviluppata su circa 150 Km di rete stradale di pertinenza della Provincia di Salerno, senza alcun problema di percorribilità e sicurezza per gli atleti.

Le attività di verifica e tutti gli interventi necessari sono stati effettuati puntualmente grazie ad un proficuo lavoro di squadra coordinato dalla Prefettura attraverso gli organi di Polizia e che ha visto impegnato il personale della Provincia, del Settore Viabilità e Trasporti e del Dirigente Domenico Ranesi, delle Comunità Montane e di Arechi Multiservice SpA.

a

Gli standard di sicurezza garantiti per lo svolgimento di una manifestazione sportiva di rilievo mondiale dimostrano che, nonostante le note difficoltà conseguenti alla sottrazione di risorse finanziarie ed umane avvenute negli ultimi anni,

la Provincia di Salerno riesce comunque a garantire livelli adeguati di qualità della rete stradale di propria competenza.

Per questi motivi, il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, ringrazia sentitamente la Prefettura, gli organi di Polizia, gli operai ed il personale tecnico della Provincia, di Arechi Multiservice Spa, nonché delle Comunità Montane Bussento-Lambro e Mingardo, Alento Monte Stella, Gelbison e Cervati, Irno-Solofrana,
il cui impegno ha garantito l’ottimo risultato raggiunto.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

PROSEGUE LA FORMAZIONE DEL PERSONALE TECNICO DELLA PROVINCIA DI SALERNO PER LA QUALIFICA DI POLIZIA STRADALESono 40 le ore dedicate al corso di formazione e aggiomamento avviato dalla Segreteria generale - Ufficio Formazione Risorse Umane –

di concerto e su richiesta del Settore Viabilità e Infrastrutture della Provincia di Salerno guidato dal Dirigente Domenico Ranesi per l’anno 2018, che prevede, per il personale tecnico partecipante, come si evince chiaramente dal titolo, l’ottenimento della qualifica di operatore di Polizia stradale, secondo artt. 11 e 12 d.lgs. 30 aprile 1992 n. 285 del Nuovo Codice della Strada.

Il percorso formativo, che ha preso il via, con la prima giornata, in data 9 maggio 2018, si svo]ge presso la sede della Provincia di Salerno, Palazzo Sant’Agostino, usufruisce di impianti e strutture interni e beneficia del supporto e di interventi formativi di professionisti interni all’Ente e di esperti esterni, che offrono il loro contributo a titolo gratuito,

Le principali materie oggetto di studio del corso riguardano temi impegnativi. Si comincia dagli elementi di diritto e procedura penali per passare alle funzioni e ai limiti nell'attività di Polizia stradale, alla competenza degli operatori di Polizia stradale, ovvero controllo, prevenzione e accertamento, al diritto della circolazione stradale e al Codice della Strada.

Si passa alle attività sanzionatorie con argomenti come: le violazioni al Codice della Strada e i procedimenti. di esecuzione di ripristino in danno, la gestione dei procedimenti sanzionatori, norme regolamentari e comportamentali, la procedura contravvenzionale e di compilazione dei verbali, la legge. 689/ 81 sulle sanzioni amministrative, le procedure di accertamento e di riscossione dei proventi delle sanzioni dettate dal Codice della Strada.

p

Non mancano, in quanto indispensabili alla completezza della formazione, gli elementi di infortunistica stradale e di primo soccorso.
Un totale di otto incontri - 9, 14, 21, 30 maggio, 4, 8, 15 e 22 giugno - della durata di cinque ore ognuno. In tutto, quaranta ore di formazione che garantiranno al personale tecnico della Provincia di Salerno di ottenere la qualifica di operatore di Polizia stradale.

Salvagurdare la sicurezza stradale nell’ampio territorio provinciale è il punto cardine dell’attività e dell’impegno politico della Provincia di Salerno e del Presidente Giuseppe Canfora, concentrati sul benessere dei cittadini, anche in quanto utenti della strada.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

PROTOCOLLO D'INTESA SULLA SICUREZZA STRADALE TRA REGIONE CAMPANIA, PROVINCE E CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLIPubblicato sul Burc lo schema di Protocollo d’Intesa tra Regione Campania, Province e Città Metropolitana di Napoli per la salvaguardia della sicurezza stradale dei territori provinciali.

La Delibera di Giunta Regionale n. 104 del 20/02/2018, presente sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 20 del 5 marzo 2018 dispone l’approvazione dello schema di Protocollo d’Intesa da sottoporre alle Province e alla Città Metropolitana finalizzato a potenziare la sicurezza nella circolazione stradale, anche riservando all’Amministrazione Regionale la facoltà, avvalendosi delle risorse afferenti alla Delibera CIPE 54/2016, di garantire la manutenzione straordinaria delle strade di proprietà regionale che presentino conclamati profili di pericolosità per la circolazione stradale.

R

Di fatto, tra le finalità della Regione Campania - Ente proprietario delle strade non comprese nella rete autostradale e stradale nazionale, date in gestione alle Province e alla Città Metropolitana - figura la salvaguardia della sicurezza nella circolazione stradale. E, con la DGR n. 191 del 11 aprile 2017, la Giunta Regionale ha stanziato le risorse, per la gestione delle strade, alle Province della Campania e alla Città Metropolitana di Napoli, dando priorità alle risorse attinenti alla sicurezza stradale e alle verifiche sulla vulnerabilità dei ponti, cavalcavia e viadotti della rete stradale di proprietà regionale.

Con questa Delibera, si è proceduto al trasferimento delle risorse programmate previa acquisizione, da ciascuno dei beneficiari, dell'elenco degli interventi da finanziarsi, secondo indirizzi e finalità fissate dal provvedimento.

Si è stabilito anche che, nei casi urgenti, ai fini della sicurezza stradale, la Direzione Mobilità della Regione, provvederà a compulsare l'Ente competente e, nei casi di inerzia, eserciterà il proprio potere di procedere direttamente sulle risorse assegnate.

Occorre garantire la salvaguardia della sicurezza nella circolazione dei veicoli nelle strade di proprietà regionale, con la messa in sicurezza della rete stradale. Questo il motivo alla base del Protocollo d’Intesa tra la Regione Campania. le Province e la Città Metropolitana di Napoli. Un’intesa che nasce dalla determinazione a condividere le misure che garantiscano la sicurezza nella circolazione, in termini di prevenzione, di controllo e di monitoraggio della rete. Attraverso la cooperazione interistituzionale e la promozione di forme di mobilità alternativa e sostenibile.

L’articolo 3 del Protocollo stabilisce le ‘Competenze e Responsabilità delle Parti’ specificando che: “Le Provincie e la Città Metropolitana di Napoli hanno competenze amministrative sulla rete infrastrutturale propria e “hanno la responsabilità diretta nel perseguimento degli obiettivi in tema di miglioramento della sicurezza stradale, manutenzione ordinaria e straordinaria sulla rete viaria di propria competenza”. Alla Regione Campania, che “assume un ruolo di indirizzo, sostegno, promozione e coordinamento al fine di rendere più efficace l’azione” va il compito di mettere in campo “una strategia di programmazione finalizzata a conseguire l’obiettivo della sicurezza nella mobilità regionale”.

E se, con l’articolo 4, sulla ‘Messa in sicurezza della rete stradale’, le Parti “si impegnano a far sì che l’intera rete, urbana ed extraurbana, venga manutenuta e messa in sicurezza, a cominciare dai punti critici” attraverso un programma pluriennale comune e si impegnano altresì “a collaborare per la definizione di linee guida per la manutenzione programmata, ordinaria e straordinaria, della propria rete stradale”,

è con l’articolo 5 che vengono toccati i temi della ‘Prevenzione’ e del ‘Controllo’ e si chiarisce che, come da indicazioni dell’Unione europea e del Piano nazionale, gli Enti sottoscrittori si adopereranno “a promuovere azioni per il controllo delle velocità di guida, dell’assunzione di sostanze alcoliche o psicotrope, dell’uso dei dispositivi di sicurezza e di altri comportamenti di guida ritenuti a rischio” e che attiveranno “processi di cooperazione interistituzionale con i Carabinieri, la Polizia di Stato, le Polizie Municipali e con tutti gli enti o organismi a cui sono affidati compiti di polizia stradale”.

Con l’articolo 6, infine, che tocca l’aspetto della ‘Mobilità Alternativa e Sostenibile’, riconoscendo che il trasporto collettivo sia più sicuro del traffico veicolare privato, a cui si attribuisce il peso di amplificare i problemi di sicurezza, traffico e inquinamento dell’aria, “le Parti si impegnano a sviluppare comuni programmi volti all’individuazione degli assi strategici e degli strumenti necessari a garantire la sostenibilità economica ed ambientale della mobilità”.

La sicurezza stradale è un’urgenza che richiede attenzione e programmazione di attività e interventi a livello regionale. Il protocollo d’intesa proposto dalla Regione manifesta questa impellenza. E’ un’iniziativa lanciata per garantire un miglioramento della sicurezza stradale. Per entrare in vigore, avrà bisogno dell’approvazione e della sottoscrizione. La durata è annuale, ma potrà essere rinnovata anche con accordo tacito tra le Parti.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

PROVINCIA DI SALERNO - SOPRALLUOGO LAVORI FONDOVALLE CALORE

Effettuato, giovedì 24 maggio 2018, il sopralluogo sulla Fondovalle Calore da parte dei tecnici e del Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno Domenico Ranesi, al fine di controllare lo stato dei lavori sul cantiere di un’opera molto importante, probabilmente il più imponente cantiere aperto sul territorio provinciale


S

Le operazioni previste procedono in modo rassicurante, rispettando il cronoprogramma.

S

Solo pochi giorni di ritardo, dovuti alla pioggia e al fango degli ultimi mesi che ha ostruito il passaggio dei mezzi pesanti. Ma, con l’arrivo del clima tiepido e poco piovoso, i lavori continueranno a pieno ritmo, con una produzione del cantiere certamente più elevata. Sarà così possibile recuperare i ritardi.
Sono una trentina gli operai impegnati nelle attività del cantiere.

S

Ben cinque i punti in cui procedono i lavori: uno in cui si sta realizzando un sottopasso prefabbricato – Tensiter - tre viadotti, di cui due già realizzati completamente (anche con le barriere a bordo ponte) e infine le terre armate, che vengono fatte per la stabilizzazione a calce del rilevato stradale.


S

Il termine dei lavori, come da cronoprogramma, è fissato entro la fine del 2018.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

ATTIVITA' DI MANUTENZIONE RETE E SEGNALETICA STRADALE - SOPRALLUOGHI DEI TECNICI E DEL DIRIGENTE DEL SETTORE VIABILITA' E TRASPORTI DOMENICO RANESI LUNGO LE STRADE PROVINCIALI 

 

SP7 Sarno-Bracigliano

BraSP2 Maiori-Chiunzi

Mai

 

Comune di Capaccio - SegnaleticaCapaccio - Segnaletica

Cap

 

Comune di Sarno -  Segnaletica

Sarno

Sarno

 

SR267 Comuni di Pioppi, Acciaroli e via del mare fino al Comune di Agropoli

PP

P

P

P

P

P

L

L

 

Comuni di Pollica, Montecorice, Casal Velino, Perdifumo

CC

CC

C

C

C

C

C

C

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PUBBLICATO AVVISO PER MANIFESTAZIONE D'INTERESSE IN MERITO A STRATEGIE PER LA TUTELA DELLA SICUREZZA STRADALE

La Provincia di Salerno rende noto di avere proceduto alla pubblicazione di un avviso - con decreto n. 88 del 23 luglio 2018 - per manifestazione d’interesse a supporto di attività già da tempo avviate al fine di garantire adeguati standard di sicurezza nella gestione della rete stradale di competenza e nella sensibilizzazione degli utenti delle strade provinciali.

Sono diverse ed articolate le azioni che l’Ente - sebbene siano note le ristrettezze di bilancio con cui debba quotidianamente confrontarsi - ha inteso mettere in campo.

Lo ha fatto innovando il metodo di acquisizione dei dati necessari alla progettazione, attraverso l’elaborazione del catasto strade e del catasto buche, ma anche adeguando la segnaletica ed i presidi di sicurezza, piuttosto che potenziando le attività di controllo ed accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, grazie alla specifica formazione del personale tecnico.

PER

Grande importanza è stata data alla sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale, che vede particolarmente impegnato il Consigliere Politico Maria Rosaria Vitiello nel curare in ogni aspetto la campagna denominata ‘Per le strade della vita’, giunta alla II edizione e rivolta, nella sua veste di progetto per le scuole, agli studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Salerno, ma destinata a coinvolgere, come da protocollo d’intesa indirizzato ai Comuni, le comunità dell’intero territorio provinciale, favorendo la partecipazione di tutti i cittadini fruitori della rete stradale di competenza dell’Ente.


Le manifestazioni di interesse potranno essere presentate dal 1° settembre 2018 al 31 dicembre 2018.

“Tali azioni funzionali alla sicurezza stradale - spiega il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora - sono state realizzate senza incidere sul bilancio dell’Ente, ma utilizzando le risorse umane interne e i proventi di sanzioni amministrative. Occorre però - prosegue Canfora - estendere l’efficacia di tali attività utilizzando, nelle forme di legge, lo strumento della sponsorizzazione, mediante il quale individuare adeguati partners che possano sostenere specifiche attività a carattere tecnico e comunicativo, la cui realizzazione contribuirà a tutelare la sicurezza dei cittadini, utenti della strada”.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

STRADA PROVINCIALE 175 PERICOLOSA - LA PROVINCIA DI SALERNO SCRIVE AL PREFETTO RUSSO

In una nota sottoscritta dal Consigliere Provinciale alla Viabilità Antonio Rescigno e dal Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti Domenico Ranesi, inviata al Prefetto Francesco Russo,

la Provincia di Salerno propone di prendere in considerazione la situazione relativa alla Strada Provinciale n. 175 – Litoranea dal km 6+000 al km 19+400 ed, in particolare,

all’altezza del Km 14+300, in prossimità della rotatoria di Campolongo,

ricadente nel Comune di Eboli, spesso teatro di incidenti anche mortali.

La richiesta avanzata dall'Ente, in qualità di proprietario e gestore della strada, scaturisce dalla presa d'atto di più fattori.

Si comincia con l'elevata incidentalità che si registra sull'arteria stradale, documentata ampiamente nella nota, anche per gli anni precedenti.

La 175 è interessata da varie intersezioni con importanti strade provinciali (SP 135, SP 312, SP 30, SP262) e che è stato disposto il limite di velocità di 50 Km / h per la presenza di numerosi accessi e della rotatoria di Campolongo e che in prossimità della stessa rotatoria è stato imposto il limite di velocità di 30 Km/h, a distanza di 150 metri, sia in direzione di Salerno che di Capaccio.

Di fatto, si registrano episodi di veicoli che non rispettano i limiti di velocità imposti dalla segnaletica apposta, sebbene tale tratta sia costituita anche da una serie di curve al confine tra i territori di Pontecagnano Faiano e Battipaglia, oltre che da un lunghissimo rettilineo.

Nella nota firmata dal consigliere Rescigno e dal dirigente Ranesi, viene segnalata la presenza di ingenti danni alle barriere stradali installate,

ai pali dell’illuminazione e addirittura

ai muri di recinzione delle proprietà private prospicienti la strada.

Si fa presente che, da soli due mesi, questa Provincia ha portato a termine i lavori di messa in sicurezza della rotatoria, con rifacimento dei guard-rail, della segnaletica e delle isole spartitraffico e già la stessa è stata teatro di vari sinistri tanto che, in un caso, è stato necessario ripristinare una barriera stradale divelta.

E’ inutile dire che non vi è traccia dell’auto incidentata, prontamente rimossa, con ciò privando questo Ente della possibilità di ottenere il rimborso assicurativo;
e accanto a tali inquietanti episodi, si registra, comunque, un’elevata incidentalità, causata dal mancato rispetto dei limiti di velocità da parte di veicoli che percorrono la predetta tratta stradale.

Si elencano di seguito i sinistri più gravi:

• 17/07/2018. Scontro tra auto e moto nel Comune di Battipaglia, presso villaggio Isola Verde. Deceduto il motociclista.

• 13/12/2017. Incidente autonomo di una motocicletta nel Comune di Eboli, presso la rotatoria di Campolongo. Deceduto il conducente e ferito il passeggero.

• 25/09/2017. Scontro frontale nel rettilineo tra rotatoria di Campolongo e Foce Sele, presso Lido Arenella nel Comune di Eboli. Deceduto un conducente e ferito l'altro conducente.

• 17/07/2015. Incidente autonomo di un auto nel Comune di Eboli, presso la rotatoria di Campolongo. Deceduto il conducente.

• 13/04/2014. Incidente autonomo di un auto nel comune di Eboli, nel rettilineo tra Campolongo ed Isola Verde. Deceduto il conducente. La Provincia, pertanto, propone al Prefetto la possibilità di emettere un apposito Decreto, ai sensi artt. 4 comma 1 L.168/2002, 2 comma 2 del D. L.vo 285/1992 e ss.mm.ii., nonché della Direttiva del Ministro dell’Interno del 14 agosto 2009, per autorizzare l’installazione di dispositivi e mezzi tecnici di controllo del traffico, finalizzati al rilevamento a distanza, senza la necessità della contestazione immediata prevista dall’art. 200 c.d.s., delle violazioni delle norme di comportamento di cui agli artt. 142 e 148 del c.d.s., sulla predetta tratta stradale: SP 175 dal Km 6+000 al Km 19+400.
Infine, in considerazione del fatto che la strada in questo periodo estivo è molto trafficata, la Provincia chiede al Prefetto di sollecitare il coordinamento delle varie Forze di Polizia presenti sul territorio, per una più assidua vigilanza dell'arteria provinciale.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PER SPONSORIZZARE LA PROVINCIA DI SALERNO NELLE ATTIVITA' DI GESTIONE DELLA SICUREZZA STRADALE

La Provincia di Salerno ha proceduto da un mese alla pubblicazione di un avviso - con decreto n. 88 del 23 luglio 2018 - per manifestazione d’interesse a supporto di attività già da tempo avviate al fine di garantire adeguati standard di sicurezza nella gestione della rete stradale di competenza e nella sensibilizzazione degli utenti delle strade provinciali.

Le manifestazioni di interesse potranno essere presentate dal 1° settembre 2018 al 31 dicembre 2018.

Sono diverse ed articolate le azioni che l’Ente - sebbene siano note le ristrettezze di bilancio con cui debba quotidianamente confrontarsi - ha inteso mettere in campo.

Lo ha fatto innovando il metodo di acquisizione dei dati necessari alla progettazione, attraverso l’elaborazione del catasto strade e del catasto buche, ma anche adeguando la segnaletica ed i presidi di sicurezza, piuttosto che potenziando le attività di controllo ed accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, grazie alla specifica formazione del personale tecnico.

PER

Grande importanza è data alla sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale, che vede particolarmente impegnato il Consigliere Politico Maria Rosaria Vitiello nel curare in ogni aspetto la campagna denominata ‘Per le strade della vita’, giunta alla II edizione e rivolta, nella sua veste di progetto per le scuole, agli studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Salerno, ma destinata a coinvolgere, come da protocollo d’intesa indirizzato ai Comuni, le comunità dell’intero territorio provinciale, favorendo la partecipazione di tutti i cittadini fruitori della rete stradale di competenza dell’Ente.

“Tali azioni funzionali alla sicurezza stradale - spiega il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora - sono state realizzate senza incidere sul bilancio dell’Ente, ma utilizzando le risorse umane interne e i proventi di sanzioni amministrative. Occorre però - prosegue Canfora - estendere l’efficacia di tali attività utilizzando, nelle forme di legge, lo strumento della sponsorizzazione, mediante il quale individuare adeguati partners che possano sostenere specifiche attività a carattere tecnico e comunicativo, la cui realizzazione contribuirà a tutelare la sicurezza dei cittadini, utenti della strada”.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

TORRACA E CAGGIANO - RIAPERTA AL TRAFFICO LA SP16 E RISTRUTTURATO IL VIADOTTO CENGIO

Dopo mesi di lavoro incessante, garantito dai tecnici e dagli operatori del Settore Viabilità e Trasporti sotto la guida del Dirigente Domenico Ranesi, con abnegazione, sono stati competati i lavori

sulla strada provinciale che collega il Comune di Torraca a Sapri.

I lavori della Provincia di Salerno, finanziati con Fondi Por della Regione Campania 2014-2020

per un importo di circa 370mila euro,

hanno consentito: 

la messa in sicurezza,

il ripristino

il consolidamento

dell'arteria provinciale, che era stata chiusa il 13 marzo 2018.

TORRACA

Alla riapertura della strada hanno preso parte:

il Presidente della Provincia, Giuseppe Canfora,

il Sindaco di Torraca, Francesco Bianco,

i Consiglieri provinciali Antonio Rescigno e Carmelo Stanziola,

il Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia, Domenico Ranesi.

Seconda tappa, il Comune di Caggiano, dove è stata riaperta l’ex strada statale, la 19 ter.

Qui la Provincia ha ristrutturato il viadotto Cengio, che ha richiesto un lavoro particolarmente impegnativo, date le sue condizioni precarie.

Dal Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno è stato redatto e inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un preventivo di spesa per i lavori necessari alla verifica di tutti i ponti e i viadotti di proprietà provinciale.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LA PROVINCIA STABILISCE LE PRIORITÀ D'INTERVENTO - ECCO IL PIANO PER I LAVORI NEL TERRITORIO SALERNITANO

 

Ben noti i tagli a cui sono sottoposte le Province.

E’ ormai lontano il tempo in cui, per la manutenzione dei 2.500 chilometri di strade di sua competenza, la Provincia di Salerno spendeva 25 milioni di euro.

Oggi può contare al massimo su 3/3,5 milioni di euro.

Il Settore Viabilità e Trasporti guidato dal Dirigente Domenico Ranesi ha cercato di trovare soluzioni per il controllo degli assi viari di proprietà provinciale – circa 2000 km - e di quelli gestiti per conto della Regione - 500 km.

Con la società che si occupa di manutenzione Arechi Multiservice sono state definite le priorità d’intervento.

Di strutture come viadotti, ponti e cavalcavia, da Scafati a Sapri, se ne contano circa 800, di cui il Settore conosce le condizioni generali.

Il Dirigente Domenico Ranesi
dichiara: “Si tratta di continuare quanto facciamo da tempo. Lo abbiamo già fatto per alcuni viadotti, come quello all’ingresso di Castellabate sulla strada regionale 267, lungo poco più di 12 metri e largo una decina. Qui c’è una trave danneggiata che va monitorata. Una società esterna, a giugno, ha certificato la possibilità per due anni del passaggio del traffico, pur se con qualche limitazione. Intanto, c’è già il progetto esecutivo per le riparazioni e sarà uno dei primi interventi da realizzare, insieme a quelli al viadotto via Cupa Clarizia (sopra lo svincolo autostradale di Pontecagnano) chiuso perché un tir è finito su una trave, danneggiandola. Nelle priorità - continua -, anche un viadotto a Montesano sulla Marcellana e un altro sulla Mingardina a Palinuro. Nell’Agro nocerino ce ne sono diversi con problemi ma nessuno con particolari criticità, ma qui è difficile eseguire i lavori a causa della gestione del traffico”.

STRADE

E' stata riaperta l’ex strada statale, la 19 ter, a Caggiano, dove è stato ristrutturato il viadotto Cengio, che ha richiesto un lavoro particolarmente impegnativo perchè in condizioni precarie.

Risanato anche il ‘Chiusa’ sulla Cilentana per i suoi seri problemi idrogeologici.

Al via una ventina di cantieri
, quasi tutti per il rifacimento dell’asfalto, sulla Corbara-Chiunzi-Maiori, a Pellezzano, nel Cilento e nell’Agro nocerino.

MAIORI CHIUNZI

L’utilizzo degli operai idraulico forestali (2.500 operai in provincia di Salerno sui 4mila campani) delle Comunità montane, già pagati – che sono stati impiegati per la pulizia delle cunette e il decespugliamento delle strade provinciali – è stato l’escamotage a cui si è giunti per combattere l’esiguità di risorse economiche.

“Questi operai hanno fatto un lavoro eccezionale – puntualizza il Dirigente Ranesi – Garantiscono una pulizia delle strade ma anche una loro tenuta idrogeologica, tant’è che le frane sono diminuite del 30%. E c’è di più. Nel 2014 i sinistri sulle strade provinciali sono stati 1.450, nel 2017 il numero è crollato a 410 e dall’inizio di quest’anno al 22 agosto siamo scesi a poco meno di 300”.

CATASTO STRADE
Il Dirigente Ranesi: “Abbiamo realizzato una mappatura di tutte le strade. Ora sappiamo quali, dove e in che condizioni sono. In questo modo riusciamo a conoscere in tempo reale i problemi e possiamo programmare gli interventi. Tutti i giorni, fino a sei squadre di Arechi Multiservice aggiornano il catasto girando per la provincia e trasferendo i dati sulle condizioni delle strade. Tutti risultati ottenuti anche grazie all’impegno del Presidente della Provincia Giuseppe Canfora e del consigliere delegato Antonio Rescigno”.

L’obiettivo del catasto delle strade di proprietà della Provincia sarebbe di aprire alla realizzazione di un database unico delle strade del territorio salernitano, rendendo disponibile il patrimonio di informazioni a tutti gli enti pubblici, al fine di rendere possibili gli interventi in tempo reale.

Intanto, dal Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno è stato redatto e inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un preventivo di spesa per i lavori necessari alla verifica di tutti i ponti e i viadotti di proprietà provinciale.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ PER IL SETTORE VIABILITÀ DEL DIRIGENTE RANESI

Il Settore Viabilità e Trasporti guidato dal Dirigente Domenico Ranesi ha ottenuto, in data 09.07.2018,

la certificazione UNI EN ISO 9001:2015

rilasciata dalla Società Certind Italia Srl Semplificata, finalizzata alla verifica dei progetti di Opere Pubbliche
(certificato n. 18147 C).

CERTIFICAZIONE

ISO - International Organization for Standardization / Organizzazione internazionale per la standardizzazione

Il decreto legislativo n. 50/2016 e ss.mm.ii

conferma l’obbligatorietà di sottoporre a verifica i vari livelli progettuali di una opera pubblica, prevedendo e disciplinando, all’art. 26,

la verifica preventiva della progettazione
precisando, al comma 6, lettera c), che l’attività di verifica, per i lavori di importo inferiore alla soglia di cui
all’articolo 35 e fino a un milione di euro,

può essere effettuata dagli uffici tecnici delle stazioni appaltanti

ove il progetto sia stato redatto da progettisti esterni

o le stesse stazioni appaltanti dispongano di un sistema interno di controllo di qualità

ove il progetto sia stato redatto da progettisti interni.

Il conseguimento di tale certificazione consente ai tecnici dipendenti della Provincia di Salerno

del Settore Viabilità e Trsporti guidato dal Dirigente Domenico Ranesi

di espletare il servizio di verifica per le opere pubbliche per
importi fino a 5 Ml€
non solo di tutti i settori dell’Ente Provincia,

ma anche dei Comuni della provincia di Salerno e di altri Enti pubblici.

L’acquisizione della suddetta certificazione ha rappresentato una ulteriore conferma dell'attività incessante effettuata dal Settore, che prosegue affrontando l'esiguità dei fondi e le problematiche impellenti sulle strade.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PELLEZZANO E FISCIANO - INIZIATI LAVORI SP27 E SP24. CHIUSURA BUCHE STRADE AGRO NOCERINO-SARNESE. PREVENTIVATE SOMME VERIFICA PONTI E VIADOTTI

A pieno ritmo l’attività della Provincia di Salerno e del Settore Viabilità e Trasporti guidato dal Dirigente Domenico Ranesi.

Partiti i lavori di messa in sicurezza su due importanti arterie provinciali, la SP 27 nel Comune di Pellezzano e la SP 24 nel Comune di Fisciano.

Gli operai dell'Arechi Multiservice stanno provvedendo alla chiusura delle buche su tutte le strade provinciali dell' agro nocerino-sarnese e della Valle dell’Irno.

Già effettuato il lavoro su SP 292, SP 5, SP 6 ed SP 384.

La Provincia ha redatto il preventivo di spesa per i lavori necessari alla verifica dei ponti e dei viadotti di proprieta' provinciale.

Un importante atto di programmazione che è stato inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, realizzato grazie all' impegno dei tecnici della Provincia e dell'Arechi Multiservice.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LA PROVINCIA IMPEGNA FINANZIAMENTO MIT PER MESSA IN SICUREZZA STRADE PROVINCIALI. PARTITE LE PROCEDURE - SORTEGGIO PUBBLICO PER AFFIDAMENTO LAVORI APERTURA 31 CANTIERI STRADALI 

La Provincia di Salerno ha impegnato circa 2 milioni di euro per la manutenzione e la messa in sicurezza delle strade del territorio provinciale

dopo aver recepito un finanziamento dal MIT.

In data 6 settembre 2018 ha avuto luogo il sorteggio pubblico

per l' affidamento di n. 31 appalti di importo variabile tra i 40 mila ed i 100 mila euro circa,
per la messa in sicurezza e la sistemazione di strade provinciali.

Gli operai idraulico forestali della Provincia sono al lavoro sulla SP 102 e sulla SP 6, dopo aver diserbato la SP 152 nel Comune di San Valentino Torio.


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  FRANA SP 2 – ANCORA CHIUSA LA STRADA. PROSEGUONO I LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA

10 settembre 2018
Resta ancora chiusa la strada provinciale SP 2, che unisce la costiera amalfitana all'agro nocerino-sarnese. L'arteria è stata chiusa a causa di uno smottamento verificatosi al km 11+300, nel comune di Sant'Egidio del Monte Albino,

a pochi passi dal Valico di Chiunzi.

Un albero è venuto giù, trascinando con sé pietre e detriti sulla sede stradale. La strada è stata chiusa in via precauzionale dai Vigili del Fuoco.

Ma in poche ore è stata ufficializzata dalla Provincia di Salerno, ente proprietario della strada, la sospensione della circolazione.

L’ordinanza firmata dal Dirigente del Settore Viabilità e Trasporti Domenico Ranesi ha intimato al comune di Sant'Egidio del Monte Albino di provvedere alla diffida dei proprietari del costone sovrastante l'asfalto.

Decisivo è stato il sopralluogo dei tecnici della Provincia, che hanno individuato un fianco di roccia lungo il quale sarebbero presenti lesioni. Un celere intervento dei rocciatori , che si stanno occupando

ROCCIATORI SP 2

del disgaggio del materiale, permetterà a breve di alleggerire i disagi seguiti allo smottamento e alla chiusura della SP 2, a cui si è aggiunto il traffico più intenso sulla strada statale amalfitana.

---------------------------------------------------------------------

LAVORI SULLA SP 366 AGEROLINA. IN CORSO GARE DI APPALTO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE STRADE PROVINCIALI


Iniziati i lavori per la messa in sicurezza della SP 366 Agerolina, strada che collega la statale amalfitana con il Comune di Agerola, attraversando i territori di Amalfi, Conca dei Marini e Furore.

LAVORI STRADALI

Una strada importante la cui riqualificazione vedrà l'impegno effettivo del Settore Viabilità e Trasporti guidato dal Dirigente Domenico Ranesi.

Si sta procedendo ad aggiudicare 33 lavori di messa in sicurezza stradale, per i quali sono stati impegnati circa 2.000.000 euro con fondi del Ministero Infrastrutture e Trasporti.

1 milione di euro sarà impegnato per la messa in sicurezza delle strade regionali in gestione provinciale, con i quali si affideranno 10 appalti per altrettanti cantieri.

La Regione Campania ha trasferito circa 600.000 euro alla Provincia per la messa in sicurezza delle strade regionali in gestione provinciale.

---------------------------------------------------------------------


RIAPRE LA SP 26 ottobre 2018

Con ordinanza n.174 del 5 ottobre 2018,

riapre la SP2, che unisce la Costiera Amalfitana all'Agro Sarnese-Nocerino.

L'arteria era stata chiusa a causa di uno smottamento verificatosi al km 11+300, nel comune di Sant'Egidio del Monte Albino, a pochi passi dal Valico di Chiunzi.

In seguito alla caduta di un albero e di detriti e pietre sulla sede stradale, la Provincia di Salerno, ente proprietario della strada, aveva sospeso la circolazione sulla SP2.

L’intervento dei tecnici del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia, guidato dal Dirigente Domenico Ranesi, e dei rocciatori

SP 2

ha permesso in tempi brevi di riaprire la strada provinciale, iniziativa che permetterà di alleggerire il traffico della strada statale amalfitana.

---------------------------------------------------------------------

 

PULIAMO IL MONDO FA TAPPA SULLA SP 129 CROCE-PELLEZZANO

13 ottobre 2018

La cura dell’ambiente è anche sicurezza stradale

LEGAM
Il messaggio del rispetto dell’ambiente e della cura del territorio passa attraverso la collaborazione tra la Provincia di Salerno, i Comuni di Cava de' Tirreni e Pellezzano e l’iniziativa di Legambiente ‘Puliamo il mondo’, importante appuntamento di volontariato ambientale.
La Strada Provinciale 129,
arteria di collegamento tra i Comuni di Cava de’ Terreni e Pellezzano, è stata teatro di attività di tutela degli spazi pubblici.

LEGAM2
La Provincia di Salerno e i due Comuni hanno messo in campo le tre società di servizi, Arechi Multiservice, Metellia Servizi s.r.l. e Pellezzano Servizi,
al fine di realizzare un intervento straordinario di pulizia delle aree verdi a ridosso della strada.
Il Circolo Legambiente 'Terra Metelliana' ha guidato una schiera di cittadini volontari per supportare le attività di pulizia, mentre nella piazzetta della frazione di Croce si sono svolte attività di sensibilizzazione ambientale con i bambini delle scuole del territorio.
Coinvolti anche gli operai Idraulico Forestali, della Provincia di Salerno - Settore Viabilità e Trasporti - e della Comunità Montana Irno-Solofrana per attività di sfalcio erba e pulizia cunette.
Il lavoro di recupero e sgombero delle aree dai rifiuti ha visto impegnati i volontari della Protezione Civile dei due Comuni.

LEGAM3

 

Per la pulitura di rifiuti speciali e pericolosi, era previsto l'affiancamento dell’impresa RES.ECO, società specializzata nella raccolta di rifiuti speciali, sponsor dell’evento insieme alla Cartesar di Pellezzano.

Alla manifestazione hanno partecipato le aziende cavesi Power Tech, IMA abrasivi, Cantalupo, Emmeffeci, Farmacia del Duomo, Anni60 Produzioni e Mercatino dell’usato.
I gruppi di lavoro - uno per il Comune di Cava e uno per il Comune di Pellezzano - sono partiti rispettivamente dalla Piazzetta di Croce di Cava alle ore 9:30 e dal Parco San Giovanni di Pellezzano alle ore 8.30, per proseguire ciascuno lungo la statale, ripulendone il tratto di propria competenza, per convergere poi sul punto di confine dei due Comuni. L'iniziativa punta alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul riappropriarsi del proprio territorio e a tenere alta l’attenzione delle Forze dell'Ordine in merito alla problematica dello sversamento di rifiuti, molto sentita nella zona interessata.

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Il Portale della Provincia di Salerno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note Legali - Posta Elettronica Certificata - Webmail

Provincia di Salerno - Via Roma, 104 - Salerno (SA), 84121 - Centralino 089 614111  -  Fax 089 2022099 - Partita Iva: 80000390650

Il progetto Provincia di Salerno è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it